it_top.jpg

Mura MPX — Editoriale

Il controllo e la gestione delle acque di Milano

Sistemi Integrati
Di Sistemi Integrati
Novembre 2015

Sistemi Integrati

La parte più importante del business riguarda la gestione dell’acquedotto di Milano e la fognatura, composti da diversi impianti fra cui il depuratore di San Rocco, concepito per assicurare un’ampia flessibilità di esercizio.

All’interno della struttura, nella sala di controllo è stato installato un sistema di gestione Scada con un videowall 2x2 di Sharp, realizzato con 4 monitor PN-V601A da 60”, un controller grafico Matrox con software MuraControl. All’esterno, invece, un Ledwall di Sharp che sostituisce un display obsoleto a bassa risoluzione, visualizza messaggi istituzionali e il valore di alcuni parametri significativi di gestione come il consumo, la quantità di acqua fognaria depurata in mq a beneficio di chi si presenta a visitare il depuratore.

«In precedenza – ci spiega l’Architetto Tiziano Mazzini, Responsabile Infrastrutture Operation di MM – era funzionante un videowall composto da 4 cubi da 50”, in retroproiezione, formato 4:3. Ormai, era diventato obsoleto: la tecnologia risale a più di 10 anni fa; aveva poi un limite importante, quello di visualizzare per ogni cubo soltanto il contenuto di una postazione; la dimensione delle finestre non poteva variare a piacere. Abbiamo sostituito questo strumento con un videowall di Sharp formato da 4 monitor PN-V601A, da 60” e un Controller grafico Matrox Mura MPX. Per noi sono stati decisivi la qualità delle immagini e l’affidabilità del prodotto, oltre che l’assistenza fornita da Sharp durante la progettazione e l’esecuzione del lavoro; l’offerta di Sharp era molto competitiva».

«Sostanzialmente questo videowall — prosegue Tiziano Mazzini — è come un grande cruscotto dove gli operatori visualizzano le schermate, normalmente disponibili sui monitor delle postazioni individuali, con l’aggiunta di qualsiasi altra sorgente collegata al server di sistema. Possiamo navigare in rete, visualizzare immagini provenienti da sistemi di videosorveglianza, immagini o filmati di repertorio, con il vantaggio di determinare la dimensione di ogni singola finestra presente sul videowall. La flessibilità operativa è molto elevata; la qualità, la produttività e l’affidabilità del lavoro e del servizio sono avvantaggiate».

Sistemi Integrati


Telecontrollo: la gestione del servizio idrico integrato

Sistemi Integrati
By Sistemi Integrati
November 2015 Issue

Sistemi Integrati

«L’Acquedotto del Fiora – ci spiega l’Ingegner Emiliano Facchielli – si configura come gestore del servizio idrico delle acque per le provincie di Grosseto e Siena. Coordina le reti e gli impianti al servizio del completo ciclo delle acque: dall’adduzione -sorgente, pozzo o mare- al trasporto dell’acqua alla popolazione, dalla raccolta delle acque reflue -le fognature- alla depurazione e alla restituzione all’ambiente. È un vero e proprio ciclo idrico integrato. La Sala di Controllo, dove abbiamo installato il videowall 3x2 di Sharp gestito da hardware Matrox è uno strumento che ci consente di lavorare con grande precisione e puntualità. Prima eravamo organizzati con postazioni individuali sparse sul territorio: la nostra capacità di reazione alle attività e alle problematiche, per forza di cose, era limitata».

Del videowall di Sharp è stata realizzata con la tecnologia Mura di Matrox. Ogni monitor PN-V601 che compone il videowall è collegato in DVI al Display Wall Controller MPX basato suschede Matrox Mura. Allo stesso server, con doppi cavi DVI, sono collegate le sei workstation al servizio delle sei console dedicate agli operatori che sono gestite tramite Matrox Extio F2408 per remotare fino a 4 segnali DVI Full HD, tastiera, mouse USB e audio con una sola fibra ottica; il resto dell’hardware è stato installato nella sala server: una configurazione innovativa e ancora poco diffusa, che offre una particolare semplicità di installazione. «L’installazione – commenta Del Vita – ha richiesto due giorni per il videowall e altri quattro per installare il software di gestione del videowall e le sei postazioni di controllo, formate ciascuna da 3 monitor. Al videowall è stato dato un formato 3x2 per duplicare il contenuto di uno dei tre monitor presenti in ogni postazione. Ogni operatore, comunque, può intervenire sulla regia e comporre in modalità differente il vdeowall, quando la situazione richiede particolari esigenze di condivisione».

Sistemi Integrati




Archivio dei comunicati stampa
Prodotto illustrato
Matrox Mura IPX Series: 
4K Capture and IP Encode/Decode
Articolo in primo piano
The Language of AV/IT is IP: 
Matrox leaders offer insights into 
the future of 4K over IP
Prodotto illustrato
Matrox C-Series: Prestazioni e flessibilità si incontrano
Video in primo piano
Video in primo piano
Storie di successo dei clienti
Icelandic National Broadcasting Service Selects Matrox Extio KVM Extenders